handsQuando la cute si mostra secca e pruriginosa, l'origine potrebbe essere addotta a due cause principali: la psoriasi oppure l'eczema. I sintomi sono simili ma l'origine dei disturbi è diversa e necessita di diverse considerazioni. Cerchiamo di capirle un po' di più. L'eczema può confondersi con la psoriasi?  Solamente un dermatologo potrà rispondere a questa domanda anche se, con un minimo d'attenzione, chiunque potrà determinare a priori le origini di quelle macchie sovrapposte, squamate, pruriginose e fastidiose le quali, soprattutto la notte, turbano il sonno di almeno quattro milioni di italiani, suddivisi tra le due tipologie di disturbo dermatologico.

Nella loro diversità per entrambi i disturbi lo stress è fonte di aumento del decorso, una vera e improvvisa accelerazione dovuta proprio a cause derivate tensioni interiori.

L'eczema spesso colpisce le mani e può presentarsi in diverse modalità e con diversi fattori scatenanti: esistono infatti le dermatiti seborroiche, atopiche, o da contatto. Ognuna di queste va immediatamente trattata tramite una crema per eczema apposita, come ad esempio quelle della casa Lichtena, grazie alle quali idratare la pelle e accelerare i tempi di guarigione. Il potere emolliente e rinfrescante dei dispositivi medici studiati per la dermatosi attenuano da subito la forte sensazione di prurito che colpisce chi ne è affetto. Il consiglio è di utilizzarle soprattutto durante la notte, una fase in cui il prurito è più acuto. Invece casi di prurito eccessivo occorre consultare un dermatologo ed eventualmente iniziare una terapia mirata sotto la sua supervisione.

La psoriasi, un disturbo che colpisce tre milioni di italiani

La psoriasi può scatenarsi improvvisamente e riservare a chi ne è affetto importanti fastidi localizzati in tutto il corpo, con una sintomatologia abbastanza tipica nelle classiche macchie arrossate e pruriginose, eruzioni cutanee, prurito, sino a vere croste e vescicole a volte sanguinanti in seguito al grattarsi delle zone colpite, una tentazione alla quale bisognerebbe resistere per non compromettere per lunghi periodi lo strato superficiale della cute.

Se l'eczema solitamente è scatenato da concause legate all'ambiente, ma la sua guarigione può avvenire con tempi moderatamente rapidi, per la psoriasi il discorso è leggermente diverso, essendoci una componente genetica, quindi latente, trasmessa per via parentale.

Ben tre milioni di italiani soffrono di psoriasi. Confrontando questi numeri con un ulteriore milione di 'vittime' dell'eczema, si denota una percentuale estesa nella quale i fattori ambientali e psicologici della vita moderna, dell'inquinamento ambientale, giocano un ruolo rilevante.

Anche qui lo stress psicologico ha radici profonde: una psoriasi latente, durante periodi di intenso stress emotivo, può manifestarsi improvvisa con diffusi pruriti soprattutto in alcune aree d'elezione come mani, gomiti, ginocchia, cuoio capelluto.

Le terapie specifiche richiedono interventi curativi importanti con creme medicinali anche molto pesanti, alle quali spesso viene abbinata una terapia naturale, a base di iodio. Infatti prolungate esposizioni alle acque marine particolarmente salate come quelle del Mar Morto si rivelano un'ottima cura: questa località è da anni meta del turismo dermatologico proprio per via del potere lenitivo delle sue acque. Infine, considerando che lo stress psicologico rende questa disfunzione particolarmente aggressiva, combattere gli stati di tensione è la base di qualunque terapia intrapresa.

Solitudine - Loneliness

Archivio video