sindaco fuori dal pd 1Come in tutte le lunghe storie di amore che finiscono vengono a galla tutti i rancori e si finisce con lo strappare le foto ricordo, anche l’ultimo atto della separazione al veleno tra la sezione galatinese del Partito Democratico e Daniela Sindaco è finita con la sua tessera di partito fatta a brandelli e una sfilza di accuse più o meno velate dirette ai protagonisti del centrosinistra nostrano degli ultimi anni.

 

 “Accetto questa decisione della Commissione Regionale Di Garanzia Puglia del PD, anche se è frutto di una strategia finalizzata a colpire la persona Daniela Sindaco” così la candidata a primo cittadino prende atto" della propria esclusione dal Partito Democratico per l’anno 2016/2017 e, continua “ La mia persona però non è in vendita e la mia candidatura non è negoziabile.”

Nel ripercorrere nei particolari la sua storia politica, la donna Daniela tira fuori rospi evidentemente mai ingoiati del tutto nel corso del tempo, e allo stesso tempo denuncia tutta una serie di ricatti e minacce che avrebbe subito negli ultimi mesi prima della sua definitiva candidatura a sindaco nella prossima tornata elettorale e conseguente rottura con il suo partito, o per meglio dire “ex- partito” ( come lei stessa si corregge nel corso della conferenza)

“ Adesso sono serena e tranquilla perché questa storia è finita e da domani “Avanti, insieme” – conclude l’avvocatessa non riuscendo però a trattenere le lacrime nel strappare la propria tessera di partito gettandola per terra con gesto di stizza e rancore.

sindaco fuori dal pd 2
sindaco fuori dal pd 3sindaco fuori dal pd 4

 

 

Orchestra Popolare di Puglia, estratto dal concerto di Galatina di giugno 2017

Archivio video

Nuovi sapori col gusto della tradizione, e da oggi anche comodamente a casa tua

pizzicheria pastiadomicilio webEtnica, molecolare, fusion, fingerfood, streetfood, trashcooking etc.. : anche l’arte culinaria segue tendenze e mode che di anno in anno si rinnovano e moltiplicano. Leggi tutto...