resto al sudSi chiama “Resto al Sud”, la nuova misura varata dal Governo Gentiloni per incentivare i giovani all’avvio di attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno. La misura è rivolta agli imprenditori under 35 residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.Il provvedimento, varato per favorire la crescita economica delle imprese del Mezzogiorno, dispone di una dotazione finanziaria complessiva di 1.250 milioni di euro, a valere sul Fondo Sviluppo e coesione (programmazione 2014-2020).

L’incentivo prevede un finanziamento che varia da un minimo di 50mila euro (se il richiedente è uno solo) fino a un massimo di 200mila euro. Il 35% inoltre è a fondo perduto mentre il restante 65% (restituibile in 8 anni) è “garantito” dallo Stato. Cioè non occorre presentare particolari garanzie per ottenere il finanziamento.Di cosa si tratta? Come accedere a questi fondi? Come presentare le domande? Cosa poter fare concretamente?

Se ne parlerà sabato 20 gennaio, a partire dalle ore 17.30, in un incontro informativo pubblico promosso dal Partito Democratico di Soleto che si terrà presso l’Aula Consiliare del Comune di Soleto (Palazzo Porta San Vito – via Umberto I), insieme alla Segretaria Cittadina del PD Rita Durante, al Segretario Provinciale dei Giovani Democratici Andrea Ciardo, all’esperto di Programmi di Sviluppo Giuseppe Mormandi e alla Vice Ministra allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova.

Solitudine - Loneliness

Archivio video
cinque-x-mille-comune-galatina