guardia-costieraÈ giunta nella tarda serata di ieri nel porto di S. Maria di Leuca la motovedetta della Capitaneria di porto di Gallipoli la CP 310 con a bordo 11 migranti non regolari di presunta nazionalità siriana che sono stati soccorsi a circa 45 miglia a sud di Santa Maria di Leuca.
Le operazioni di soccorso, scattate nel primo pomeriggio a seguito della ricezione di una telefonata giunta alla guardia costiera di Otranto, sono state coordinate dalla Direzione Marittima di Bari che ha disposto l’impiego della predetta motovedetta di Gallipoli, di una in forza presso l’ufficio Circondariale Marittimo di Otranto e di un velivolo della Guardia Costiera decollato da Pescara.
Le avverse condizioni meteo marine non hanno consentito il rimorchio dell’imbarcazione sulla quale i migranti viaggiavano e, pertanto, è stato effettuato il trasbordo degli occupanti l’imbarcazione condotti nel porto di Leuca per prestare le prime cure mediche ad alcuni migranti con principi di ipotermia. Successivamente i migranti sono stati trasferiti presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello”.
La squadra investigativa interforze sta effettuando tutti gli accertamenti di polizia giudiziaria dai quali si potranno ricostruire con maggiori dettagli le dinamiche del flusso migratorio.

App Immuni “Un piccolo gesto, per un Grande Paese”

Archivio video
whatsapp image 2020 09 08 at 15.23.06
galagym