1Anche quest’anno grande è stato il successo della Notte Nazionale del Liceo Classico al Colonna di Galatina. Dopo il saluto del Dirigente Scolastico M.Rita Meleleo, applausi scroscianti del numeroso pubblico hanno accolto Piero Dorfles che ha simulato con gli alunni il famoso gioco televisivo “Per un pugno di libri”, sottolineando con i suoi acuti interventi l’importanza della lettura.

Gli alunni del Colonna, poi, si sono cimentati in performances musicali e canore emozionando gli spettatori. Preziosa è stata la presenza del Sindaco Marcello Amante e dell’Assessore alla Cultura Cristina Dettù perché lo stretto rapporto tra scuola e istituzione è un fattore imprescindibile di crescita di tutta la comunità.Corridoi affollati hanno visto sfilare genitori, studenti, ex alunni, docenti, ragazzi delle medie, semplici curiosi tra lo “Scacco Matto” una partita a scacchi vivente e il gioco a quiz “Errare è umano, indovinare è divino” su autori e testi della Letteratura.

Particolarmente suggestivo è stato l’”Osservatorio astronomico: dalle stelle al mito”, la ricostruzione di un planetario in cui spiccavano le costellazioni legate ai miti dell’antica Grecia. La classicità è stata poi esaltata dalla riproposizione del Simposio greco e del Convivio latino: l’atmosfera, le letture di passi di autori antichi, i cibi dell’antichità da degustare hanno fatto  fare un tutto nel passato ai visitatori. La “Galleria d’arte vivente” ha stupito gli spettatori che hanno potuto ammirare il David e il Mosé di Michelangelo, “La primavera” e la “Nascita di Venere” del Botticelli, “La ragazza con il turbante” di Jan Vermeer e “Quattro donne” di Botero.

15 2Il gruppo teatrale del Colonna ha proposto il Faust di Goethe riscuotendo applausi a scena aperta. “L’angolo degli artisti” ha fatto conoscere i numerosi talenti artistici del Colonna che hanno esposto i loro capolavori. Inoltre un tuffo in Inghilterra e in Irlanda nel laboratorio Linguistico con  “We are the world” , una carrellata di video e attività didattiche in lingua inglese.Infine il Corpo di ballo in palestra  ha suscitato l’entusiasmo dei tanti ospiti grandi e piccoli presenti. La lettura dell’Inno a Semele e la dolcissima Kalinikta in griko hanno concluso una notte indimenticabile.

Il Liceo Classico ha ancora una volta dimostrato di essere una scuola capace di coniugare passato e presente e di saper coltivare tutti i numerosi talenti che lo frequentano capaci di creatività, intraprendenza, voglia di mettersi in gioco e trasformare in competenze le conoscenze acquisite nel percorso di studi. La manifestazione nazionale, alla sua IV edizione, si è confermata negli anni l’occasione per riconoscere come il Liceo Classico sia ancora il luogo naturale dell’incontro con la bellezza di cui gli alunni, con il loro entusiasmo, hanno instillato negli adulti spesso distratti una profonda nostalgia.I ragazzi di terza media, che numerosi hanno partecipato alla festa, sono invitati agli ultimi open day il 27 e il 29 gennaio p.v. dalle 15.30 alle 17.30 per conoscere l’offerta formativa della scuola e partecipare ai laboratori orientanti. Inoltre possono prenotarsi  per trascorrere un mattinata al Liceo dal 29 gennaio al 3 febbraio e conoscere la vita scolastica nella sua quotidianità partecipando alle lezioni con i nostri studenti.

La Notte della Taranta 2018

Archivio video