Via crucis - Noha

Archivio video

maffiaNell’ampio e variegato programma che l’amministrazione comunale ha elaborato di “A cuore scalzo” per l’estate 2018 c’è l’incontro questa sera,  sabato 23 giugno, alle ore 19.30, presso il Palazzo della Cultura, Sala “C. Contaldo” (e non convento delle Clarisse come da programma) con il saggista, narratore, scrittore, critico d’arte, poeta,  medaglia d’oro per meriti culturali e candidato per il premio Nobel Dante Maffia che presenta il suo ultimo lavoro: Matera e una donna.

Il bel volume, arricchito dalle splendide foto di Elio Scarciglia (ed.Terra d’ulivi, 2017, pagg. 380), è una raccolta di circa 400 poesie “che fanno sentire le vibrazioni e la storia dei luoghi. Un linguaggio semplice e calibrato, una dizione pulita, diretta, priva di fumisterie e di affastellamenti esortativi e inutili, un passo poetico coinvolgente e duraturo. Leggere queste poesie è come entrare in una dimensione lunare, dove però il sorriso della primavera compie e ricompie il miracolo della fioritura. Maffia sa far rifiorire anche i luoghi abbandonati, dimenticati  o trascurati.

Sa porli in essere come creature che hanno bisogno di respirare e chiedono conforto all’amore per ottenere udienza. Così un coro, un vero e proprio coro di voci, di ammiccamenti, di silenzi proficui, di accensioni nuove e di associazioni e vibrazioni si accende e imprime forza a ogni gesto della città-donna innamorata e ricambiata.

Sicuramente uno stratagemma geniale che permette al lettore di entrare nei segreti di un mondo arcaico con occhi diversi dall’archeologo e dallo speleologo. Maffia ci accompagna dentro Matera e ci pone dentro rimembranze che non hanno nulla di leopardiano, ma che mostrano la stessa forza del recanatese nel momento in cui invocano l’immensità e la grandezza dell’amore per vivere in pienezza una storia infinita, una eterna realtà di sogno. Ma dentro Matera ci accompagna anche il fotografo Elio Scarciglia e lo fa con una professionalità e una eleganza sorprendenti, perché non si limita a fornire una qualsiasi immagine di Matera, ma sceglie dove porla, accanto ai versi che più la fanno sentire vera sorella, in sintonia perfetta e la Matera dei Sassi vive con la sua sconvolgente bellezza.

L’opera di Scarciglia dilata e amplia il lavoro del poeta, lo supporta con convinzione fino al punto in cui il lettore sentirà un colloquio serrato tra immagine e parola. Una sinfonia ben riuscita”. Dialogheranno con l’autore e con il fotografo, dopo i saluti di rito del Sindaco dr Marcello Amante e dell’assessore alla Cultura dr.ssa Cristina Dettù,  il giornalista materano Filippo Radogna  e la dr.ssa Antonella Lippo dell’Università del Salento. La dott.ssa Alessandra de Paolis interpreterà, con la sua melodica voce, alcune poesie tratte dal volume.