vincenzo stigliano regista1“Dò le spalle al mondo e davanti a me ho l'infinito”. È uno dei leitmotiv de “Solitudine – shortmovie”, l’ultimo lavoro del regista galatinese Vincenzo Stigliano, che verrà presentato in anteprima assoluta Giovedi 30 novembre alle ore 19.30 presso il Cineteatro Tartaro di Galatina e che ha ricevuto la nomination per miglior sceneggiatura al New York City Independent Film Festival ed al The Page 2016 di Los Angeles.

Dopo il grande successo della prima webserie realizzata nel Salento “Nextword”, finalista per la miglior regia, miglior webserie e migliori musiche al Los Angeles Web Festival, il giovane scrittore e sceneggiatore ha rimesso gli occhi dietro la macchina da presa per realizzare un cortometraggio intenso e ricco di colpi di scena.L’opera noir è liberamente ispirata allo scritto di Paolo Congedo “Agosto a San Foca”. Il cortometraggio vuole dimostrare che chiunque, qualsiasi essere umano, può arrivare a compiere gesti estremi se spinto dall’esasperazione, dalla sofferenza dell’anima.Attraverso l’uso della splendida cornice di Santa Maria al Bagno di Nardò, alla quale le immagini renderanno gloria, verrà messa in risalto l’anomalia umana.“Solitudine” rappresenta in modo drammatico l’esasperazione dell’essere umano. È uno studio sulla morale e sulle idee paesane che la “gente” crea su altre persone. L’idea che l’aspetto esteriore di un uomo possa cambiare la prospettiva di pensiero sull’uomo stesso.

solitudine 2 696x995LA TRAMA – Da alcuni mesi Antonio vive solo e non esce di casa da molto tempo. In città, tutti pensano che lui sia impazzito dopo l’improvvisa scomparsa della moglie. Nel paese si racconta che la moglie sia stata donna di facili costumi. L’unico pensiero di Antonio, è quello di dar da mangiare ai cani randagi nei pressi della sua abitazione.Una mattina decide di uscire per una passeggiata in un piccolo borgo marinaro del Salento. Le persone che lo osservano, sembrano essere sorprese nel vederlo di nuovo in giro. Nel pomeriggio, è solito sedersi sul balcone di casa che si affaccia sul mare. Bere un bicchiere di whisky e fumare un sigaro in attesa dei suoi amici, i cani della zona che tornano da lui per chiedere cibo. Questo accade regolarmente. Antonio sente grattare alla porta. Attraversa la cucina, apre il congelatore, tira fuori la carne e ne taglia un grosso pezzo. Poi, la porta ai suoi animali che aspettano fuori. Troppa carne per un uomo solo?

Il cast è composto da: Antonio Geusa (Antonio), Angelo Dolce (Vittorio), Mario Del Grande (Mario), Emanuela De Pirro (Annarita), Ivano Notaro (Ivano), Paolo Congedo (Nicola), Mino Palumbo (Bruno), Nicolò Zizzari (Giacomo), Antonella De Luca (Ada).La produzione è stata affidata a NextWord Produzioni Cinematrografiche di Vincenzo Stigliano, in collaborazione con Inondazioni.it rappresentata da Tommaso Moscara, Piero De Matteis, Salvatore Sbrò ed Elisa Stefanelli.Gli altri componenti dello staff sono: Alessio Prastano - Assistente di Produzione; Edoardo Talenti- Compositore Musiche Originali; Stefano Barbarini - Direttore della Fotografia e Color Grading; Luigi Sarcinella - Direttore del Casting; Carmen Varasano – Costumista e Supervisore Costumi; Marcello Ciullo - Aiuto Regista; Giuseppe Marino - Aiuto Regista; Graziano Giannuzzi - Suono Presa Diretta; Sergio Inglese - Effetti Speciali; Paolo Galante - Operatore alla Macchina; Chiara Amico - Make Up Artist.

Nella stessa serata vi sarà la Conferenza per il 50° Anniversario del quindicinale “Il Galatino” e la presentazione del video musicale della band salentina “Be Dixie” prodotto dal regista Daniele Pignatelli.

NOT NoteOltreTempo - LA FINE DI UN'ESTATE

Archivio video