28056646 10211378769520660 53698229481617260 nUn grazie va prima di tutto a tutti i cittadini Galatinesi, i Carzilarghi, che hanno creduto e partecipato all’evento di domenica 18 febbraio, a tutte le associazioni che hanno partecipato, ai cittadini che hanno contribuito in ogni modo alla buona riuscita, a tutti coloro che hanno lavorato gratis affinché possa tornare il Carnevale a Galatina.

Solo grazie alla partecipazione di tutti, allo spirito di condivisione e di comunità che si possono raggiungere grandi obiettivi, ed è questo l’ingrediente principale che ha caratterizzato “E’ mortu lu Carzilargu 2018”. Come avevamo già anticipato il nostro proposito era un tentativo di far ripartire il Carnevale a Galatina e, visto il risultato ci sentiamo di dire che si può fare. A dirlo è la città, che ha partecipato nonostante in contemporanea nel Salento c’erano numerose manifestazioni carnevalesche, ma la voglia di sorridere dei galatinesi è stata tanta ed il carnevale è tornato.

Il Carzilargo ha risposto chiaro, vuole il carnevale nella sua città, tra le sue stradine, per questo le idee sono già sul tavolo e saranno caratterizzanti per un’edizione unica. Ci sarà sicuramente maggiore coinvolgimento, cosa che non è avvenuta per via dei tempi strettissimi che hanno impedito a molti di non partecipare. Per questo l’invito è rivolto a tutti fin da ora, il prossimo anno sarà l’anno del CARNEVALE CARZILARGU 2019, e si ripartirà da un’idea tipica del nostro carnevale che lo caratterizzerà per unicità ma principalmente riporterà divertimento e partecipazione tra la gente, che non sarà spettatrice ma protagonista del carnevale.

L’amministrazione, la Pro Loco e il comitato di “Associazioni per Galatina” ha scommesso sull’evento, e lavorerà fin da subito per l’organizzazione di una manifestazione che si spera porti gioia, piacere di fare e condividere a tutta la cittadinanza e attragga visitatori e partecipanti dagli altri comuni del Salento.

Presentazione dell'ex Complesso monastico delle Clarisse ristrutturato

Archivio video
cinque-x-mille-comune-galatina