1Migliaia di profughi, attraversando il mare, attraversando zone di guerra e senza nessuna tutela andando spesso incontro alla morte. E' in atto una emergenza umanitaria senza uguali. Stanotte Galatina è stata chiamata a rispondere con urgenza alla chiamata di solidarietà senza se e senza ma. E' stato importantissimo rispondere e mettere a disposizione le strutture comunali. Add a comment
russo piero luigiCaro Direttore ho deciso anche io di prendere “carta e penna” e scrivere qualcosa… mi sono stancato di leggere “Lectio Magistralis” da parte di tante persone che usano parole forbite, eleganti e raffinate, ma che non dicono assolutamente nulla… l’ultima “goccia” di sapienza in ordine di tempo che ha fatto traboccare il classico “vaso” è stata la lettera dell’ex Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Galatina indirizzata ai ragazzi della Community “Caratteri Mobili”. Add a comment
andrea coccioliCaro Alessandro Martines e cari …..“Caratteri Mobili”, ho letto con molto interesse le vostre sollecitazioni giunte attraverso la rete e i media locali. Ed è interessante e stimolante sapere di poter contare, per Galatina, su un gruppo nutrito di persone giovani che immaginano “quale idea di Città adottare? come concretizzarla? attraverso quale modello di governance? attraverso quale strategia di gestione e di attrazione di risorse, materiali ed immateriali?”. Add a comment
via vittorio emanueleCaro Tommaso, ci siamo! Ti avevo promesso nell’ormai lontano e passato luglio un mio contributo riguardo la situazione politico-sociale galatinese e, seppur con un “leggero” ritardo, alla fine qualcosa ho prodotto. Non che ci abbia messo cinque mesi a scriverlo ma, come ben sai, è più facile incrociarci in centro a Roma che a Galatina. Di che ti scrivo? Proviamo ad affrontare il tema centro storico della nostra città. Poi, chissà, nelle prossime settimane\ mesi affronteremo altro. Add a comment
trumpNel corso di quest’anno abbiamo assistito a tre avvenimenti significativi che sembrano cambiare gli equilibri geopolitici stabiliti a partire dal 1989, che è l’anno in cui è caduto il muro di Berlino e della fine della “Guerra fredda”. Questi avvenimenti sono la “Brexit”, l’elezione di Donald Trump a presidente degli Usa e, Add a comment
ilvaAbbiamo sentito alla televisione, in questi ultimi giorni, che la Camera dei Deputati ha dato parere negativo al risarcimento economico per i danni ambientali causati dall’ILVA di Taranto. A questo punto occorre utilizzare la soluzione più giusta e, cioè, quella di decarbonizzare la Puglia mediante un plebiscito che coinvolga tutte e sei le province della regione. Add a comment
opera da tre soldiIl dado è tratto! Gli italiani hanno scelto di non far toccare la Costituzione a nessuno. C’è però nel risultato del voto un significato ineludibile: infatti, lo scenario politico  dopo il referendum costituzionale è cambiato, e lo si sapeva.
Add a comment
E fu così che il popolo, il quarto stato si è alzato di buon mattino andando a votare il 4 dicembre 2016, una data che la Storia ricorderà, come si ricordano le battaglie per i diritti civili degli anni ’70. Chi ha presente la famosa campagna referendaria contro l’abolizione della legge sul divorzio? Anche lì dicemmo NO e fu un successo strepitoso. Anche oggi ha vinto la democrazia. Add a comment

VII Festival Canoro del Centro D.I.R.E.

Archivio video
volley