Fast News

Archivio video

whatsapp image 2021 12 29 at 11.25.43Con delibera di giunta 353 del 9 dicembre l’amministrazione del Sindaco Marcello Amante candida i 33 alloggi popolari di proprietà dell’Ente di via Lucrezio a Noha per un importante intervento di recupero e riqualificazione dal costo di circa € 2.300.000,00, interamente a carico delle finanze regionali e/o nazionali.

Interventi previsti per l’efficientamento energetico:

- coibentazione tramite “cappotto” delle pareti esterne, per una razionalizzazione dei consumi garantendo un miglior comfort;

- sostituzione di tutti gli attuali infissi esterni con nuovi realizzati in alluminio a taglio termico;

- sostituzione delle attuali caldaie a gas, tradizionali e di vecchia generazione, con generatori ibridi di ultima generazione (pompa di calore + caldaia a condensazione ad alta efficienza);

- realizzazione di impianti fotovoltaici della potenza di 2 kW per ogni unità immobiliare che verranno posizionati sul lastrico solare e serviranno a produrre energia destinata totalmente all’autoconsumo delle singole unità abitative

Interventi previsti per il miglioramento sismico:

- inserimento nella struttura di elementi resistenti dissipativi esterni che possano assorbire le azioni sismiche. Preliminarmente a tale intervento si procederà al ripristino delle armature corrose ed alla ricostruzione del copriferro degli elementi strutturali in facciata che risultano essere stati soggetti a forti fenomeni di corrosione ed espulsione del calcestruzzo

“L’edilizia popolare paga spesso il prezzo delle pessime condizioni finanziarie in cui versano gli Enti proprietari che non dispongono di risorse adeguate per i necessari interventi straordinari che il passare del tempo richiede” - afferma il Sindaco Marcello Amante – “l’aver oggi potuto candidare i 33 appartamenti dell’immobile di Noha sfruttando l’opportunità del PNRR, tramite l’avviso regionale, è per me e la mia squadra motivo di soddisfazione perché ci permette di dare una risposta concreta e reale alle sollecitazioni giunte dagli assegnatari”

“Salvaguardare, con la prevenzione, l’incolumità delle 33 famiglie assegnatarie prevedendo interventi di adeguamento sismico e di ripristino strutturale dell’immobile, finito di realizzare nel 1996 con tecniche costruttive del periodo,  era ed è per tutta l’amministrazione una priorità” – dichiara l’assessore ai LLPP Loredana Tundo – “oggi diamo una risposta sia in termini di sicurezza che di adeguamento alle recenti norme di efficientamento energetico con il rinnovo di infissi e caldaie in tutti gli appartamenti che farà fare un salto di ben 4 classi, con ovvii benefici ambientali ed economici. Voglio ringraziare gli uffici del mio assessorato per aver messo in campo tutte le aggiuntive energie necessarie e il consigliere Vito Albano Tundo per avermi affiancato nell’iter burocratico”.