In età avanzata, avere una corretta alimentazione può essere difficoltoso a causa di alcune condizioni fisiopatologiche dell’invecchiamento, come: riduzione del metabolismo basale e del fabbisogno energetico; diminuzione della massa corporea magra (muscoli, ossa), dell’acqua corporea e un aumento della massa grassa con tendenza alla obesità; riduzione del senso dell’olfatto, del gusto e della sete con perdita di interesse per il cibo; riduzione della funzionalità intestinale, renale, gastrica con stitichezza cronica, disidratazione, difficoltà digestiva e alterato assorbimento di alcuni nutrienti (calcio, ferro, zinco e vitamine); perdita dei denti con difficoltà di masticazione e riduzione dell’introito alimentare; modificazioni del meccanismo di regolazione dell’appetito, alterazione del senso di sazietà.

Altri fattori, inoltre, possono peggiorare lo stato nutrizionale e le condizioni cliniche di base in questa fase della vita sono: fattori sociali e psicologici (consumare i pasti in solitudine, basso reddito, mancanza di aiuto nel preparare i pasti, depressione, vedovanza, scarsa educazione alimentare); malattie croniche invalidanti, uso di numerosi farmaci; ricovero in ambiente ospedaliero e in strutture per anziani.

È necessario ricorrere a diete specifiche come quelle per pazienti diabetici, con insufficienza renale, patologie infiammatorie intestinali ecc. che richiedono la competenza del medico di fiducia o del medico specialista in collaborazione con il nutrizionista. Valutare e monitorare lo stato nutrizionale della persona anziana risulta fondamentale per attuare un intervento personalizzato al fine di migliorare la qualità di vita della persona. La persona anziana in comunità deve essere pesata all’ingresso e almeno una volta al mese se non sono presenti problemi specifici che richiedono un controllo più frequente del peso.

Le persone che hanno problemi di masticazione (dentatura in disordine, protesi dentarie malfunzionanti, presenza di patologie del cavo orale) o di digestione richiedono menù variati, di ottimo sapore, a basse esigenze masticatorie e facilmente digeribili come pasta a medio e piccolo formato, ben cotta, polpette, polpettoni, sformati, frittate cotte al forno, pesce, formaggi morbidi, frutta fresca ben matura.

VII Festival Canoro del Centro D.I.R.E.

Archivio video
volley