img 20180530 wa0043Conquistano il pass per le finali regionali a quattro  i giovani di mister Laura Pendenza ed Antonio De Matteis, primeggiando nei quarti  di finale del girone B  e piazzandosi al primo posto a punteggio pieno.

In casa della Matervolley Castellana  si mettono alle spalle in prima battuta il sestetto barese con un secco 2-0( 25-11 e 25-18) poi ,con identico punteggio (26-24 e, 25-12) e soffrendo solo nel primo set,  regolano l’Ideal Talsano che aveva sconfitto in precedenza per 2-1 la Matervolley.

Determinazione e carattere, poche sbavature, qualche incertezza , questo è quello che hanno offerto i giovani salentini dell’OLIMPIA S.B.V. ,per nulla intimoriti dal blasone degli avversari , che di titoli ne fanno annualmente incetta in tutte le competizioni.

Più reattivi e pericolosi i ragazzi tarantini che hanno opposto una forte resistenza  solo nel primo set, riuscendo ad annullare un break di +7 e portarsi sul 24 pari per poi cedere ai vantaggi(26-24). Il secondo set è stato abbastanza abbordabile da parte dei galatinesi che hanno accumulato un buon vantaggio, consentendo a mister Pendenza di far ruotare tutto l’organico a disposizione.

Nel girone A il responso colloca in testa alla classifica l’altra squadra galatinese della Showy Boys che ,unitamente alla Primigi Alberobello(seconda classificata) ,incrocerà le sorti con il seguente calendario il 6 o il 7 giugno.

Questi gli accoppiamenti nella sede da definire:

1^ semifinale   ore 16.30 SHOWY BOYS GALATINA-IDEAL TALSANO

2^semifinale ore  17.15   OLIMPIA S.B.V. GALATINA- PRIMIGI ALBEROBELLO

Le squadre che gareggeranno per il titolo saranno le vincenti delle due semifinali che scenderanno in campo alle ore 18.00; la formula articolata sulla vittoria di due set su tre consentirà alla società di fregiarsi del titolo di campione regionale Under 13.

Il gruppo di Laura Pendenza ritroverà, dopo un mese esatto, la Primigi Alberobello che nella finale del 3x3 sbarrò il percorso ai giovani Under 13 galatinesi.

Nessuna rivincita da mettere in atto, niente proclami di nessun tipo: solo un avversario sportivo da affrontare e superare, un’occasione per esprimersi sui livelli tecnici e comportamentali delle ultime esibizioni e guadagnare, se possibile, la finale.

La Notte della Taranta 2018

Archivio video