Ultima gara per le società pugliesi di serie A2 maschile, BCC CASTELLANA e MATERDOMINI CASTELLANA, prima della pausa di fine anno. Per la cronaca manca una seconda gara a completare il decimo turno, ed è il derby appulo-lucano tra Materdomini e Rinascita Lagonegro. Gara rinviata a data da destinarsi a causa della tromba d'aria che di recente ha causato il distacco di una parte del tetto del palazzetto dello sport di Lauria.

E sarà proprio il derby delle grotte a salutare, nel giorno di S.Stefano, l’anno che se ne va, con i padroni di casa del presidente Vinella ad ospitare l’altra faccia del volley locale, targata Materdomini.

Il percorso delle due squadre baresi è in netta contrapposizione.

Ben posizionata al quarto posto con 19 punti, a meno quattro dalla vetta, la BCC New Mater di mister Mastrangelo è reduce da un poker di incontri con Ortona, Siena, Calci e S.Croce che ha fruttato ben dieci punti. Due vittorie nette ai danni di Sieco Ortona , Peimar Calci,Lupi S.Croce e una sconfitta casalinga al tie break contro Emma Villas Siena.

Tanta fatica invece per la Materdomini del presidente Miccolis, che con i suoi nove punti occupa la quart’ultima posizione in classifica al pari della Conad Reggio Emilia, sopravanzata sabato scorso in terra emiliana.

Nel girone A del campionato nazionale di serie A3 le due salentine Alessano e Leverano non riescono ad invertire la rotta determinata da una sequenza preoccupante di sconfitte. Un totale di otto su nove gare disputate per la città dei fiori, ben sei consecutive per Alessano che ha cambiato la guida tecnica sostituendo mister Bramato con il giovane tecnico altamurano, Francesco Denora Caporusso.

Posizionate rispettivamente con 3 e 7 punti in fondo alla classifica, l’imperativo per mister Zecca è quello della vittoria netta: un risultato positivo porterebbe non solo una ventata di ottimismo al gruppo capitanato da Orefice , ma accorcerebbe di tanto la graduatoria, avvicinandosi sia i cugini salentini (+1 punto) e soprattutto i ragusani di Modica(a +3), fermi per turno, risucchiando nella zona rossa i latini di Sabaudia(+4) impegnati sul difficile campo di Ottaviano.

Nel girone G della serie B la capolista Efficienza Energia Galatina, rispettato il turno di riposo al pari della Leo Shoes Casarano, viene affiancata al vertice dalla Tya Marigliano che batte nel derby casalingo il Pozzuoli, alla sua seconda sconfitta consecutiva; pesa sui puteolani l’assenza per infortunio dell’opposto Calabrese nonostante le buone prove offerte dal sostituto Saggiomo.

Le vittorie casalinghe di Massa su Ischia e di Napoli su Marcianise avvicinano i sorrentini, con una gara in meno, al terzo posto in classifica occupato da Casarano(+1),mentre Napoli si stacca da Ischia e Marcianise ,regolando in trasferta i casertani.

La sconfitta dei martinesi di mister Cavalera, sopravanzati sul terreno amico da un Tricase rabbioso, alla fine risulta indolore stante le posizioni cristallizzate di Ischia e Marcianise, tutte in linea con cinque punti.

Il ritorno in campo dopo le vacanze di fine anno, per l’undicesima giornata (11 e 12 gennaio) proporrà una serie di scontri diretti che potranno pesare in maniera determinante sulle posizioni valide per i play off.

Tricase ospiterà Galatina e Massa farà visita al Pozzuoli, mentre Casarano è atteso da un’ Atripalda sempre temibile in casa.

Nel girone E la capoclassifica Pineto distanzia Bari di un punto, dopo l’inopinata sconfitta dei baresi di mister Iaia a Lucera peraltro prontamente riscattata battendo a Carbonara la Florigel Andria. Stupiscono le prestazioni dei foggiani di mister Delli Carri sotto la regia di Roberto Marcone che hanno fermato al tie-break anche Osimo impedendogli di affiancare al vertice gli abruzzesi di Pineto.

Veleggia in quarta posizione con 17 punti la compagine del Turi, guidata da mister Difino che ha portato via da Gioia del Colle, complici le prestazioni di Scio (31 punti) e di Nitti(20), due punti tiratissimi ai giovani tutti made in Materdomini(l’opposto Floris, il palleggiatore Fanizza, e poi Cianciotta, Paglialonga, Bellomare , Balestra e Susco).

La penultima posizione in classifica non rende giustizia al top scorer gioiese Cianciotta(20 punti) e a mister Paglialonga, ancorati al penultimo posto con 7 punti in compagnia del Paglieta.

In serie A2 femminile il colpaccio messo a segno da Cuore di Mamma Cutrofiano, prima in trasferta a Roma contro il Club Italia e poi al PalaCesari contro le udinesi del Martignacco, proiettano la squadra del presidente Mengoli a soli due punti dalla poule promozione.

Un risultato positivo a Soverato contro le catanzaresi di mister Barbieri rilancerebbe le ambizioni di un team che fino ad oggi è stato bersagliato dalla sfortuna con i tanti infortuni accusati dalle sue giocatrici.

In serie B1 le foggiane del Cerignola pur perdendo(1-3) lo scontro diretto in Sicilia contro il Cardillo Agrigento, tengono la testa del girone D con 26 punti ,seguite a -4 dalle agrigentine che hanno però una gara in meno.

Molto regolare il percorso della 05 Castellana Grotte posizionata con 14 punti al sesto posto e pronta a dar battaglia all’Arzano e al Messina per le posizioni da play off.

Nel girone I della serie B2, il Mesagne tiene la posizione da play off a pari punteggio con le beneventane di S.Giuseppe Telesino, mentre Noci, Castellaneta e Trani accusano contemporaneamente una battuta a vuoto.

Non demorde Oria dall’avvicinare la zona play off promozione, imponendosi in trasferta a Castellaneta e facendo la corsa proprio sulle cooprovinciali del Mesagne.

Lucio Dalla - L'anno che verrà

Archivio video
droghe e giovani web721305b5 d09b 49d4 888b 462f8f48cff29f0a34cc 001e 472f a400 23ea4e195ae1
regala salute